Menu Principale

Spazio Libero

Attività collaterali

Chi è online

 13 visitatori online
In questo piovoso 7 febbraio 2009 Stampa E-mail

Avevamo appena lasciato i nostri tranquilli consiglieri comunali rivolesi intenti ad andare a pregare per la vita di Eluana interrompendo il Consiglio cittadino, che gli avvenimenti hanno avuto un risvolto drammatico sotto l’aspetto istituzionale. Eluana ne è stata soltanto, suo malgrado, il detonatore.

firma_costituzioneIl conflitto esploso tra poteri costituzionali dello stato – Il Governo e il Presidente della Repubblica - mette a nudo i possibili pericoli di involuzione autoritaria per il nostro ordinamento repubblicano. I fatti sono noti: Berlusconi affida ad un decreto legge - procedura abusata, nel tempo in maniera bi-partisan - il tentativo di bloccare il pietoso iter per porre fine alla non-vita di Eluana, nonostante quello che si sta facendo ad Udine rispetti il dettato di numerose sentenze, Cassazione compresa, ed è assolutamente legale. Napolitano , con una lettera che doveva restare privata, evidenzia preliminarmente il carattere di incostituzionalità del provvedimento, preannunciando il suo rifiuto a controfirmarlo. Berlusconi dichiara allora di essere intenzionato, avendo i numeri in parlamento, a cambiare la Costituzione in senso a lui favorevole.

Centrale quindi diventa ora la difesa del concetto di "separazione dei poteri" (legislativo, esecutivo, giudiziario), quintessenza di tutte le democrazie occidentali dal 1789 ad oggi, Stati Uniti, Francia e Regno Unito in testa.

Leggi tutto...
 
www.quirinale.it Stampa E-mail

napolitanoIl Presidente Napolitano non procede all'emanazione del decreto legge sul caso Englaro: non superate dal Consiglio dei Ministri le obiezioni di incostituzionalità tempestivamente rappresentate e motivate.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha preso atto con rammarico della deliberazione da parte del Consiglio dei Ministri del decreto-legge relativo al caso Englaro. Avendo verificato che il testo approvato non supera le obiezioni di incostituzionalità da lui tempestivamente rappresentate e motivate, il Presidente ritiene di non poter procedere alla emanazione del decreto.
 

Testo integrale della lettera al Presidente del Consiglio

Leggi tutto...
 
Arcivescovi e consiglieri comunali Stampa E-mail

“Lasciamola morire in pace, come facemmo con Giovanni Paolo II”.

monsgiuseppecasale
Con queste semplici parole l’arcivescovo emerito di Foggia, mons. Giuseppe Casale (nella foto), esprime pubblicamente il suo pensiero sulla vicenda di Eluana Englaro. Un'opinione coraggiosa che, come sappiamo, differisce da quelle dei suoi superiori per scala gerarchica.

Di diverso parere sono invece i consiglieri comunali di Rivoli che giovedì scorso 05/02/2009 hanno abbandonato l’aula del consiglio comunale per "andare a pregare per la vita della povera ragazza".

Leggi tutto...
 
Panem et Circenses Stampa E-mail

manifestazione-scuolaA cinquant’anni dalla imponente manifestazione di “Italia 61”, la città di Torino si appresta ora a celebrare il 150° anniversario della nascita del Regno d’Italia (1861-2011). Una kermesse di importanza nazionale, che tocca diversi ambiti: da quello storico a quello politico, a quello economico e commerciale. Il governo centrale per questo evento ha già promesso alle istituzioni piemontesi ben 54 MILIONI di euro (che, malcontati, sono proprio un centinaio di MILIARDI del vecchio conio...). Dopo i fasti olimpici di "Torino 2006", sta aumentando la febbre di molti per questo evento clou.
Ragazzi, si replica alla grande!

Di fronte a tanto sfarzo, però, viene spontanea una considerazione:

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
« InizioPrec.11121314151617181920Succ.Fine »

Pagina 20 di 22

Libertà di espressione!

charlie

Una ricerca tutta rivolese

"DUE GIUSTI RITROVATI: Vincenzo Barale e Vittorio Cavasin” a cura di Carlo Zorzi e Mario Jona. NEOS Edizioni Storia 2016. . Acquistabile in libreria, oppure scrivendo a [la_meridiana@yahoo.it] oppure telefonando al n. 339.136.58.68
Banner
Il libro è la storia, raccontata dagli stessi autori, dell'impegno per far ottenere il riconoscimento ufficiale di "Giusti fra le Nazioni" da parte della Corte Suprema d'Israele ai religiosi cattolici Mons. Barale e don Cavasin per la loro opera non priva di rischi personali, nel periodo oscuro dell'occupazione nazista.

La prima repubblica

Carlo Zorzi "Rivoli giacobina" NEOS Edizioni Storia 2013. In libreria. info@neosedizioni.it tel. e fax 011 9576450
Banner
L'autore indaga sul decennio post-rivoluzionario dal 1789 al 1799 in Piemonte e, specificamente, a Rivoli Torinese, raccontandoci come, anche in una piccola città, in alcuni momenti della storia, si possano sviluppare fermenti culturali e di progresso, ed esperienze politiche nuove. Il saggio è arricchito da documenti, mai pubblicati, tratti dall'Archivio storico di Rivoli.

Dona il 5xmille

Anche quest'anno è possibile indicare allo Stato di destinare il CINQUE PER MILLE dell'imposta sul reddito all'Associazione Culturale La Meridiana.
Banner
Non ti costa niente e puoi aiutarci ad organizzare iniziative e manifestazioni sempre più importanti per difendere la cultura e le tradizioni rivolesi. Basta indicare il nostro Codice Fiscale nell'apposito spazio del modello CUD, del Mod.730 o Modello Unico (Sostegno delle organizzazione non lucrative di utilità sociale).

Ciao Eluana

Per la libertà di scelta
Banner
home search